Nubifragio a Palermo nel giorno di Santa Rosalia, cosa avra’ voluto dirci la Patrona della citta’?

santa rosalia

di ANNA LUCE

Santa Rosalia nasce a Palermo nel 1128 da una nobile famiglia dei Sinibaldi.

Rosalia è diventata Patrona di Palermo perchè, secondo la tradizione Cattolica, nel 1624 salvò la città dalla peste.

Si narra, infatti, che durante questa terribile epidemia Santa Rosalia apparve a un povero uomo Vincenzo Bonelli. Aveva perso la moglie a causa della peste e preso dalla disperazione salito sul monte Pellegrino voleva farla finita buttandosi giù dal precipizio. Ma proprio in quel momento gli apparve una splendida figura di giovane: Santa Rosalia. Lo invitava a seguirlo nella grotta dove veniva venerata. Durante il cammino lo esortava a pentirsi e convertirsi.

Non solo.

Per salvare la città dalla peste gli chiese di informare il cardinale Doria, Arcivescovo della città di Palermo, perchè portasse in processione i suoi resti al fine di fermare l’epidemia. Così fu fatto e la peste finì.

Ecco perchè i palermitani per riconoscenza le dedicano una festa che va dall’11 al 15 luglio.

Ma proprio ieri, 15 luglio 2020, giorno di chiusura della festa, si è abbattuto un violento nubifragio sulla città di Palermo.

Secondo la Stazione Meteo dell’Osservatorio Astronomico, proprio nella giornata di ieri, si è registrato un nuovo record per il mese di luglio a Palermo che non si verificava dal 1797. E’ stato raggiunto un livello dell’acqua pari a 79,4 mm.

Automobilisti immersi nell’acqua, strade allagate, morti e dispersi.

Proprio nel giorno in cui si ricorda Santa Rosalia come Patrona, su Palermo si è abbattuto un nubifragio che ha sconvolto la città.

Perchè? Cosa ha voluto dire Santa Rosalia? Quale segno ha voluto mandare?

Forse perchè si è persa la fede? Forse perchè molti si sono allontanati dalla vera Chiesa Cattolica Apostolica Romana? Forse perchè manca un vero Pastore capace di guidare le pecore? Forse perchè l’uomo ha voluto sostituirsi a Dio Padre Creatore di tutte le cose?

Dobbiamo fermarci a riflettere. Dobbiamo fermarci ed interrogarci. Dobbiamo fermarci e ringraziare perchè Santa Rosalia è venuta ad ammonire e richiamare la nostra vita a ciò che realmente è importante: la nostra vita in Cristo e per Cristo.


Share the Story
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Posted on 16/07/2020 in Never Lose Hope

Written by Samuel Colombo

Back to Top